WSK Champions Cup: le batterie OK e KZ2

Batterie concluse solo per due categorie nella WSK Champions Cup di Adria. vale a dire le classi principsli KZ2 e OK, mentre sono ancora in conclusione 60 Mini e OK Junior. Nella OK, non senza una piccola sorpresa, a prendere il comando delle operazioni sarà Lorenzo Travisanutto, che fa percorso netto, porta a casa 2 vittorie e si mette dietro il polesitter Logan Sargeant, secondo e primo nella prefinale B. Dietro di loro, l’accoppiata di rivali formata da Niklas Nielsen e Karol Basz, che precedono Felice Tiene e il neo-compagno di Nielsen Clément Novalak, salito dalla KF Junior come Sargeant; seguono Paavo Tonteri, Sun Yue Yang, Christian Lundgaard e Martijn Van Leeuwen, che chiude la top ten. Da registrare lo scivolone di Flavio Camponeschi, che partirà sedicesimo dopo la brutta provga della perima manche in cui ha chiuso dl 17. posto.

In KZ2 a dettare legge è Marco Ardigò, che ha piazzato il suo Tony Kart davanti a tutti in 2 delle 3 manches disputate, totalizzando 6 penalità e il primato nelle batterie che gli consentirà di partire in pole position in prefinale, davanti a Paolo De Conto e  Lorenzo Camplese, a completamento di un terzetto tutto italiano. Dietro di loro, Patrik Hajek, Stan Pex, Marcus Armstrong, Jonathan Thonon, Benjamin Tornqvist, Jordon Lennox-Lamb, che dopo la prima manche sentiva odore di podio (era terzo) ma è incappato in un brutto scivolone nella seconda manche, chiusa al 21. posto, che lo ha fatto arretrare. Decimo Jorge Pescador, che chiude la top ten.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.