WSK Super Master Series rd. 1: le prefinali

Prefinali in svolgimento a Castelletto di Branduzzo, dopo la giornata piovosa di ieri, che ha compromesso la giornata delle batterie. Nella prefinale A della 60 Mini Mallet comanda indisturbato dall’inizio alla fine, mentre alle sue spalle è Francesco Pizzi a fare da mattatore, recuperando ben 17 posizioni dalla griglia, ingaggiando un bel duello con Polman. Dietro di lui Nikuita Bedrin, mentre ne fa le spese Anthony amularo, che chiude al quinto posto. Doppietta Evopkart, invece, nella prefinale B, con Crescente che precede Caglioni, oil quale riesce a tenere a bada Putera, Gomez e Kattoulass. Questi ultimi due vanno al contatto all’ultimo giro, con Gomez che esce dalla top 17 ed esce dalla finale, mentre Kattoulas chiude in sesta posizione, preceduto da Putera, Stanek e il sudafricano Variawa.

La prefinale della OK, condizionata da un indicente al via, sembrava cosa pressoché fatta per Logan Sargeant, ma a 4 giri dalla fine è arrivato l’affondo di Pedro Hiltbrand, che stracca l’americano del team Ricky Flynn Motorsport di 7 decimi sul traguardo e va ad aggiudicarsi la prefinale. Alkle loro spalle, Tom Joyner, che completa il buon risultato per i mezzi del gruppo CRG, a precedere Martijn Van Leeuwen, quarto davanti a Simmenauer e Viscaal. Il francese del team Tony Kart riesce a stare davanti al compagno Niklas Nielsen, settimo dopo essere stato a lungo sul terzo gradino del podio. Il danese viene tallonato da Felice Tiene, Karol Basz e Lucas Legeret a chiudere la top ten.

Prefinale A della OK Junior in cui succede veramente di tutto: continui ribaltamenti di fronte, con Timothy Peisselon che alla fine ne esce da dominatore. C’è anche spazio per un contatto che vede protagonisti il polesitter Ulysse De Pauw, Kiern Jewiss e Jonusis Justas. Si è messo in luce David Vidales, che riesce a conquistare la piazza d’onore. Nel parapiglia finale esce al terzo posto Ulysse De Pauw, che beffa il compagno di squadra Jewiss e  Jonusis Justas a concludere la top five, in un serpentone di piloti ravvicinati che arriva fino all’undicesima posizione occupata dal cinese Zheng. Nella prefinale B è doppietta per il team Ricky Flynn Motorsport, con Sami Taoufik che alla settima delle 16 tornate previste ha la meglio sul compagno di squadra Fin Kenneally, mentre al terzo posto saler Isac Blomqvist, che beffa Noah Watt, compagno di materiali, stretto a sandwich tra lui e il compagno di squadra Pavel Bulantsev.

In KZ1, la prefinale A regala un successo netto a Paolo De Conto, che approfitta anche di un errore di Anthony Abbasse per chiudere con un distacco importante sul francese, pari a 1 secondo e mezzo. Dietro di lui, Lorenzo Camplese, autore di una grande partenza, è riuscito a beffare Andrea Dale, che ha preceduto di 4 decimi il primo KZ2, quello di Stan Pex, che si è tenuto dietro Jorge Pescador e Marcus Armstrong. Nella prefinale B, l’imprendibile Marco Ardigò si è imposto per distacco su Bas Lammers, che è riuscito ad avere la meglio su Flavio Camponeschi, che precede Jeremy Iglesias. Dietro di lui Jonathan Thonon, che precede Jordon Lennox-Lamb, che era riuscito a rimontare fino al terzo gradino del podio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.