Ducati-Stoner nel 2016: ci siamo quasi!

Mentre oggi si è svolto il secondo ed ultimo giorno di test MotoGP sul circuito di Valencia, Speedweek ha affermato l’esistenza di una trattativa in corso tra Ducati e Casey Stoner. L’australiano potrebbe tornare a Borgo Panigale in qualità di test rider, già a partire dalla prossima stagione al fianco di Michele Pirro.

Di Alberto Murador

La stagione 2016 della MotoGP è già entrata nel vivo con la due giorni di test appena conclusa nel circuito di Valencia, tuttavia a tenere alto l’interesse nei box non sono solamente i recenti cambi regolamentari ed il ritorno della Michelin nella categoria regina; ma bensì le trattative in fase avanzata tra la Ducati e Casey Stoner  per un ritorno a Borgo Panigale nel 2016.

Il ruolo che avrebbe il pilota australiano qualora tornasse alla Ducati sarebbe quello di tester ufficiale, andando ad affiancare l’altro collaudatore della rossa Michele Pirro. Sempre secondo la testata di ” Speedweek ” i primi contatti tra la Ducati e Stoner, sarebbero avvenuti già dal Gp della Malesia.

Naturalmente i vertici della casa bolognese minimizzano tali voci affermando che non c’è stata nulla di più che una chiacchierata tra le due parti, anche se a quanto pare la trattativa sarebbe in una fase molto avanzata.

L’australiano ha un contratto valido con la Honda sino al termine di questa stagione, ma il rapporto tra Stoner ed HRC si sarebbe già incrinato ad inizio anno; quando i vertici della casa di Tokyo negarono al bicampione del mondo nel sostituire l’allora infortunato Dani Pedrosa in occasione del Gp d’Austin. Senza poi contare la brutta caduta occorsa all’australiano durante la 8 ore di Suzuka, per colpa di un problema tecnico alla sua CBR 1000.

Magari Stoner oltre al ruolo di collaudatore potrebbe decidere di fare una wild-card in occasione del Gp d’Australia a Phillip Island, mettendosi ancora una volta in gioco correndo contro i blasonati campioni attuali della MotoGP. Altra cosa da tenere in considerazione potrebbero essere eventuali malumori dei piloti ufficiali Iannone e Dovizioso, soprattutto se i tecnici di Borgo Panigale dovessero ascoltare maggiormente le indicazioni dell’australiano piuttosto che quelle dei due Andrea. Staremo a vedere cosa accadrà.

<a href=”https://twitter.com/albertomurador” class=”twitter-follow-button” data-show-count=”false”>Follow @albertomurador</a>
<script>!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+’://platform.twitter.com/widgets.js’;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, ‘script’, ‘twitter-wjs’);</script>

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.