Moto2 Test Jerez: Pons, Lowes e Baldassarri alzano l’asticella

La classe intermedia della Moto2, è scesa sul tracciato di Jerez insieme alla Moto3, per tre giorni di test IRTA in vista della nuova stagione. In questa prima tappa ha impressionato Axel Pons con il suo giro veloce, un secondo sotto il record, ma anche Sam Lowes e Lorenzo Baldassarri non sono da meno.

di: Sanda Urda

Per tre giorni di fila, i team della classe di mezzo hanno potuto testare i nuovi telai e pneumatici, cercando la miglior soluzione per le proprie esigenze, aiutati anche dalle perfette condizioni climatiche (solo nella mattinata del Day3 si è vista la nebbia).

La Kalex del AGR team, maneggiata dallo spagnolo Axel Pons, ha avuto la meglio su tutti nella classifica combinata dei tre giorni con il 1’41.730 (un secondo meglio del record) ottenuto nella mattinata del Day2. Il compagno Marcel Schrotter chiude in decima posizione, con 8 decimi di ritardo da Pons. Nell’ultima sessione del Day3, arriva anche Sam Lowes (ex SpeedUP l’anno scorso) in sella alla Kalex del team Federal Oil Gresini Moto2, che per soli 345 millesimi è secondo ma con il miglior passo di tutti. Terzo nella combinata, Lorenzo Baldassarri con il Team Forward, il quale accede alla prima fila virtuale, nell’ultima uscita, rafforzando i risultati della scorsa stagione e contento per la risoluzione dei problemi alla sua mano incidentata. Il rookie nonchè il fratello di Valentino Rossi, Luca Marini, compagno del Balda, ha concluso in 19° posizione con il crono ottenuto nella seconda giornata, e con un secondo e mezzo di gap.

Il promettente Alex Rins (Paginas Amarilas HP40) quarto, ha preceduto Thomas Luthi (Garage Plus Interwetten) che era leader nel Day1 senza però più riuscire a migliorare nei giorni seguenti, e Dominique Aegerter (CarXpert Interwetten) sesto. Completano la top ten, Takaaki Nakagami (Idemitsu Honda Team Asia) in settima posizione che precede i due piloti del Dynavolt Intact GP, Jonas Folgher e Sandro Cortese.

La classe Moto2 tornerà in pista a Losail tra cinque giorni per la seconda sessione di test IRTA in vista dell’imminente prossima stagione.

foto: motogp.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.