Moto3 Le Mans, seconda vittoria di fila per Binder, ma Fenati è un eroe

Gara Moto3 come al solito a gruppi, vince Brad un altra volta, ma Romano ha lottato come un leone, Bulega stoico ma contento, miglior risultato per Migno.

di: RajaS

Tutto pronto al circuito Bugatti di Le Mans per il Monster Energy Grand Prix de France dove a dare il via in pista per il wup sono i “piccolini”. Con il sole splendente ma ancora temperature basse è Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0) il più veloce seguito dal compagno di box, il rookie Aron Canet e terzo Jakub Kornfeil (Drive M7 SIC Racing Team). Primo tra gli italiani è il poleman Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) in quarta posizione, mentre Andrea Locatelli (Leopard Racing) sesto che precede Andrea Migno, unico pilota Sky Racing Team VR46 nei primi dieci nella mattinata francese.

Con il cielo velato ma tanto entusiasmo è partita la quinta gara Moto3 della stagione. Seconda vittoria di fila, stavolta combattuta all’osso per Brad Binder (Red Bull KTM Ajo) che è schizzato in vetta su Antonelli nelle prime curve e rimasto a combattere con Romano per la testa della corsa per tutti i 24 giri. Il sudafricano leader nella classifica iridata e stato costante ed incisivo nei sorpassi sopratutto nel penultimo passaggio quando è passato in testa. Secondo quindi Romano Fenati (Sky Racing VR46 Team) è partito alla grande dalla quinta casella girando terzo al primo passaggio. Già nei primi giri si unisce a Binder con quale combatte scambiandosi la vetta fino al penultimo giro. Ottima gara per il vincitore qui l’anno scorso che arriva alla bandiera scacchi con soli 99 millesimi di gap. Sull’ultimo gradino del podio Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0 ) che partito bene e si è mantenuto sempre nel gruppo di testa ma ha pazientato fino nei ultimi 7 giri in quarta posizione e poi si è lanciato all’attacco finendo in baggare  con il compagno di box Aron Canet arrivando sul podio con un ritardo di 3 decimi. Canet viene sopraffatto prima da Navarro e poi da Fenati nel primo giro, ma il rookie è rimasto nei primi quattro che nei ultimi 10 giri si sono staccati parecchio e arriva quarto con un secondo e 3 decimi di gap. Nicolò Bulega dopo una brutta partenza, piano piano ha rimontato fino nel secondo gruppetto raggiunto al 13° passaggio. Il rookie stoico per la caduta di ieri in qualifica è riuscito a dominare gli altri tre vicini chiudendo in quinta posizione. Segue Fabio Quartararò (Leopard Racing) ha rimontato dalle retrovie e rimasto nel secondo gruppetto mantenendo con i denti la posizione. Al suo miglior risultato in carriera, settima posizione per Andrea Migno terza stella del Sky VR46 che ha iniziato a farsi valere con una spettacolare rimonta fino alla sesta posizione a 11 giri della fine, ma nei ultimi passaggi la carenata del italo-francese-belga lo ha distratto. Chiude il secondo gruppo Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) quale dopo l’ottima partenza (ha girato in prima posizione alla prima curva) però è stato preso a sorpresa dai missili arrivati da dietro nei primi giri.

classifica completa qui

foto di repertorio

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.