MotoGP, Dorna risponde: “tutto falso”

Come riportato ieri da “Repubblica”, Carmelo Ezpeleta, vertice Dorna, è stato accusato di frode dalla Sel e Manos Limpias, ma il boss della MotoGP si difende la sera stessa con un comunicato di sei punti.

di: Urda Sanda

Sono 25 anni che Dorna Sports, diretta da Carmelo Ezpeleta, organizza le gare del motomondiale nel miglior modo possibile. Nei ultimi mesi invece è iniziata una bufera di polemiche che sembra non finire più. Dopo aver messo le cose in chiaro cambiando regolamento e Reace Direction, vista la “faccenda” tra Rossi e Marquez l’anno scorso, adesso tocca difendersi dalle false accuse.

A quanto pare, Pier Carlo Bottero, titolare della Sel, ex logistica per conto della Dorna, accusa l’imprenditore spagnolo di amministrazione fraudolenta (fatture in valore di 70 milioni euro), ed al processo, come parte civile si unisce anche il sindacato dei funzionari pubblici spagnoli, Manos Limpias, quale sollecita  l’autorità giudiziaria riguardo la richiesta d’arresto preventivo. A tutto ciò, il padrone del mondo a due ruote risponde con un comunicato dal quale si legge:

  1. La Dorna non è a conoscenza di nessuna querela presentata, ne contro se stessa, ne contro il D. Carmelo Ezpeleta o altri dirigenti.
  2. La Dorna ha comunicato nel 2014 formalmente a SEL la chiusura del contratto per motivi imprenditoriali validi, sostituendola con un altro operatore logistico.
  3. Il sig. Pier Carlo Bottero aveva minacciato che se non si contrattava con la sua azienda, sarebbe andato a lamentarsi in tribunale, dalle autorità tributarie e dai media.
  4. Coerente con le sue minacce, nel 2015, SEL ha presentato una denuncia al Tribunale di Torino contro l’Associazione dei Team di MotoGP (IRTA) denunciando la mancata presa in considerazione della propria azienda nel mercato di trasporti MotoGP. La denuncia è stata respinta perché infondata, come anche l’appello, e con spese giudiziarie a carico dell’accusa.
  5. Avendo dichiarato e tributato tutte le società del gruppo Dorna, nelle loro rispettive giurisdizioni europee, senza nessun esclusione alla regola e pagato le tasse nel modo corretto, sono false le accuse del sig. Pier Carlo Bottero e SEL, perché la cosi detta querela sarebbe infondata.
  6. La Dorna e D. Carmelo Ezpeleta, hanno incaricato i propri avocati di studiare e intentare tutte le azioni legali che possono servire a proteggere i propri interessi, ed a difendersi dalle manifestazioni offensive e calunniose come quella di Pier Carlo Boretto e SEL, o altri terzi che intentano contro l’immagine, l’onore ed il prestigio della compagnia.

A pochi giorni dal secondo GP quale si terra in Argentina (sul tracciato di Termas de rio Hondo), com’è giusto che sia, Ezpeleta non perde troppo tempo con vendette che cercano di arrampicarsi sugli specchi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.