MotoGP Le Mans, Lorenzo zittisce tutti nelle prime FP

Dopo le prime sessioni di prove libere, in MotoGP si calmano le acque sul discorso gomme, Lorenzo ha fatto la differenza ma anche Iannone ha fatto il giro a cannone scalzando Marquez dalla seconda posizione. Dovizioso quinto, Vale decimo, sono in otto compresi in un secondo.

di: RajaS

I big del motomondiale sono scesi in pista dopo la classe Moto3 per iniziare a prepararsi in vista del Monster Energy Grand Prix de France, quinta gara della stagione che si correrà domenica 8 Maggio sul tracciato Bugatti di Le Mans. La prima giornata di prove libere è stata baciata dal sole e mentre nella FP1 del mattino nessuno ha esibito la famosa gomma posteriore nuova (47), nel pomeriggio, verso chiusura FP2 l’hanno provata quasi tutti. I tempi utili sono stati segnati proprio con la famosa copertura, quindi la classifica combinata corrisponde perfettamente con quella della seconda posizione.

Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP), armato di martello, è stato l’unico a fare veramente paura a tutti con il suo bellissimo 1’32.830 (49 millesimi in meno rispetto al record del circuito di Vale). Il campione in carica si è subito adattato al difficile tracciato francese, procedendo con minuscole modifiche sull’elettronica della sua YZR-M1 e con la 47 (centro più morbido) che considera di un 30% migliorata rispetto alla variante usata in Jerez, ha abbattuto per primo tutti i muri cronologici possibili.  Secondo a pochi istanti della fine FP2 è arrivato Andrea Iannone (Ducati Team) quale anche se ha il gap di 0.339s, chiude la giornata felice, sopratutto perché passa davanti a Marc Marquez (Repsol Honda Team) che sembrava candidato della seconda casella. Il due volte iridato MotoGP non ha provato la morbida, mentre la 47 non gli sembra molto rinnovata. Sorprendente quarta posizione di Pol Espargarò (Monster Yamaha Tech3) che precede Andrea Dovizioso in sella alla seconda DesmosediciGP in ritardo di 744 millesimi da Jorge. Seguono vicinissime le due Suzuki ECSTAR che esibiscono nuove “triple alette” e si classificano: Aleix Espargarò sesto e Maverick Vinales settimo. Chiude il secondo di gap Dani Pedrosa in ottava posizione dimostrando i guai veri della Honda (perché Marc ci mette del suo…) nonostante la tripletta di alette rinnovate. Chiudono la top ten attaccati Hector Barberà (Avintia Racing) e Valentino Rossi in decima posizione. Il Dottore ha praticamente sconvolto la sua Yamaha nella seconda parte della giornata, anche se in FP1 ha chiuso quinto e con 4 decimi di gap, il caldo e le gomme nuove (una posteriore addirittura fallata) gli hanno dato da fare parecchio.

MotoGP Bentornato Danilo Petrucci
MotoGP Bentornato Danilo Petrucci

Molto positivo il rientro di Danilo Petrucci (Octo Pramac Yakhnich) che alla sua prima giornata in campionato (frattura mano destra durante i test pre stagionali australiani, peggiorato dopo la prova in Qatar) ancora non recuperato al 100%, ha chiuso undicesimo incollato a Vale e con 1.2s di gap.

Caduti Cal Crutchlow (LCR Honda), Loris Baz (Avintia Racing) e Yonny Hernandez (Aspar Team MotoGP) senza conseguenze, ma tutti incontrano gli avvallamenti dell’asfalto create dalle frenate delle 4 ruote in certi punti, come per esempio la curva 1 e la 8.

La MotoGP torna in pista a Le Mans domani mattina per la terza sessione di prove libere e poi nel pomeriggio con la quarta, chiudendo con le QP.

classifica FP2/combinata qui

foto: Alessandro Giberti

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.