Phillip Island: Libere 1-2 Prima Lorenzo, poi Marquez!

Nella prima sessione di prove libere sul circuito di Phillip Island il più rapido di tutti è stato Jorge Lorenzo con la Yamaha, prima che arrivasse la pioggia nei minuti finali. Nella seconda sessione con pista asciutta il più veloce è stato Marquez davanti a Lorenzo ed al sorprendente Vinales con la Suzuki.

Il weekend del Gp d’Australia sul circuito di Phillip Island, è iniziato con la pioggia protagonista nella fase finale della prima sessione di prove libere. L’arrivo della pioggia ha quindi impedito ai piloti di migliorare, tuttavia quando l’asfalto era ancora asciutto Jorge Lorenzo con la Yamaha è stato capace di issarsi in alto della classifica con un tempo di 1’30″047. Il maiorchino ha preceduto di oltre tre decimi il connazionale Marc Marquez e di oltre mezzo secondo il compagno di team Valentino Rossi.

Quarta piazza per il vincitore di domenica scorsa a Motegi Dani Pedrosa, seguito da un sorprendente Jack Miller sulla Honda ” open ” del team LCR di Cecchinello. L’australiano ha preceduto il compagno di squadra Crutchlow, con quest’ultimo che ha preceduto Smith e Iannone con la prima delle due Ducati ufficiali. A completare la top-ten troviamo in nona posizione Pol Esparagarò con la Yamaha Tech 3, seguito dalla prima delle Suzuki ovvero quella di Vinales. L’altra Ducati con Dovizioso non è andata oltre la dodicesima posizione, seguito da un ottimo Nicky Hayden con la Honda del team Aspar, e dal nostro Danilo Petrucci. Continuando a parlare dei nostri colori, non sono andate oltre la diciannovesima e ventitreesima piazza le due Aprilia RS-GP di Alvaro Bautista e Stefan Bradl.

Nella seconda sessione di prove libere in cima alla classifica troviamo invece Marc Marquez, lo spagnolo sfruttando la pista asciutta ed un miglior grip ha abbassato il suo tempo in 1’29″383 braccato da Jorge Lorenzo a soli cinquanta millesimi. Il pilota Yamaha ha ribadito ancora una volta la capacità di trovare un ottimo passo gara già dal venerdì. In terza posizione si è collocato Maverick Vinales con la Suzuki, ottendendo un ottimo crono utlizzando la mescola soft, precedendo il primo pilota Ducati Andrea Iannone a meno di due decimi dalla vetta. Il pilota di Vasto ha preceduto Cal Crtuchlow e Dani Pedrosa, entrambi sulle Honda.

In settima posizione troviamo il pilota del team Ducati Pramac Danilo Petrucci, portandosi a poco meno di sette decimi dal leader Lorenzo. L’italiano ha preceduto il britannico Bradley Smith con la Yamaha del team Tech 3 e Valentino Rossi con la seconda Yamaha ufficiale. Il pesarese non hai cercato il tempo sul giro secco, ma si è concentrato sulla messa a punto della sua M1.

motogp-2015-phillip-island-prove-libere-9

A chiudere la top-ten c’è l’altra Suzuki di Aleix Espargarò, accedendo direttamente alla Q2 di domani. Lo spagnolo ha preceduto di soli quattordici millesimi un Jack Miller perfettamente a suo agio nel Gp di casa. Delusione invece per l’altra Ducati di Andrea Dovizioso che non è andato oltre la quattordicesima posizione, preceduto da Hayden e Barberà. Il forlivese ha preceduto Pol Espargarò con la seconda Yamaha Tech 3, Yonny Hernandez e Scott Redding. Ancora in difficoltà le due Aprilia, con Bautista diciannovesimo e Bradl ventunesimo.

Nelle qualifiche di domani, c’è la possibilità di avere nuovamente pista bagnata per via della pioggia, e se dovesse piovere sopratutto le Q2 potrebbero riservare molte sorprese.

<a href=”https://twitter.com/albertomurador” class=”twitter-follow-button” data-show-count=”false”>Follow @albertomurador</a>

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.