Settima vittoria e titolo mondiale per Zarco!

Il francese aveva già conquistato il mondiale nel venerdì a causa dell’infortunio di Tito Rabat che non ha permesso allo spagnolo di presentarsi in forma in Giappone

Nonostante questo, però, il francese non ha pensato nemmeno per un istante a gestire il vantaggio, prendendosi di prepotenza la pole position nella giornata di sabato.
Il fracese, poi, ha dominato tutta la gara, prendendosi la settima vittoria stagionale e festeggiando con il “classico” salto mortale all’indietro. Questa volta, però, il francese ha effettuato l’acrobazia direttamente dal sellino della sua moto.
Poi il giro d’onore con la maglietta e il casco celebrativi, per un mondiale assolutamente meritato. Nel 2016, Zarco rimarrà in Moto2 (manterrà il numero 5) e proverrà a ripetersi per un’impresa ancora incompiuta nella classe di mezzo: conquistare due titoli consecutivi.
A completare il podio troviamo Jonas Folger, che ha battagliato per diversi giri con Zarco, e Sandro Cortese, che conquista il suo secondo podio in Moto2.
Settimo il migliore degli italiani, Simone Corsi, che nell’ultimo giro ha perso la volata con Ricky Cardus. Soltanto dodicesimo Lorenzo Baldassari, che non ha trovato un giusto ritmo a causa dell’asfalto bagnato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.