Opel Zafira: arriva il restyling di metà carriera

La nuova Opel Zafira
La nuova Opel Zafira

La Opel Zafira, icona delle monovolume dal suo debutto, si rinnova ampiamente sia dentro che fuori, con un’edizione rivista che debutterà ad ottobre

La Opel Zafira è arrivata all’importante passo del restyling di metà carriera, che ha portato i designer della casa tedesca a rivedere la vettura sotto diversi aspetti.

La prima modifica evidente di questo restyling si ha sul frontale, dove troviamo una nuova griglia dall’aria “sportiveggiante” dominata da un baffo orizzontale che unisce tutti gli elementi. Altra importante modifica riguarda i gruppi ottici, che adesso sono a LED e sono ispirati ai dettami stilistici già visti sulla nuova Opel Astra.
E proprio dai gruppi ottici anteriori parte la scalata alla gamma della nuova Opel Zafira, che punta direttamente al top sia come tecnologia che come sicurezza: i gruppi ottici infatti sfruttano la tecnologia Led Adaptive Forward Lightning, che fa il suo debutto in questo segmento.

Continuando ad analizzare l’esterno di questo restyling della Opel Zafira, notiamo come il frontale sia perfettamente raccordato alla parte posteriore da un tetto panoramico che va dalla fine del parabrezza all’inizio del lunotto, rendendo l’abitacolo molto luminoso ed aumentando la sensazione di ampiezza dell’ambiente.

Nell’abitacolo troviamo il nuovo volante sportivo a tre razze e la plancia con un design completamente rivisto e sono previsit anche dei nuovi colori per gli interni. Sulla plancia è installato il nuovo display da 7″ touchscreen che serve per controllare il nuovo sisteva di infotainment IntelliLink 4.0 compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Ovviamente non manca la possibilità di avere il servizio Opel On Stars ed entro la fine dell’anno arriverà anche la connettività 4G Wi-Fi.
Proprio grazie al nuovo display i tecnici Opel hanno potuto rimuovere dalla plancia della nuova Zafira una serie di tasti fisici che, spostando il display in posizione leggermente ribassata, sarebbero risultati inutili. Così, anche l’utilizzabilità dei vari componenti risulta molto semplificata.

Il comfort degli interni sarà garantito dai nuovi sedili (che hanno ottenuto la certificazione AGR), dalla consolle centrale con sistema FlexRail – che permette di sfruttare gli spazi tra i sedili ateriori in modo flessibile – e dal sistema Flex7. Interessante la novità proposta per i sedili posteriori, chiamata LoungeSeating che permette di abbassare lo schienale dei sedili della seconda fila.
Per essere certi di garantire lo spazio necessario per conservare gli oggetti di utilizzo più comune sono stati predisposti ben 30 vani portaoggetti.

Il pacchetto di dispositivi di assistenza alla guida risulta essere davvero ricco e prevede, tra i vari sistemi, anche il cruise control adattivo e il sistema di controllo dinamico dell’assetto FlexRide.
Il sistema Opel Eye (una telecamera anteriore che analizza gli spazi antistanti la vettura) è dotato di Traffic Sign Assistant (riconoscimento dei segnali stradali), Following Distance Indication (indicatore della distanza di sicurezza), Forward Collision Alert (allerta incidente) e Lane Departure Warning.

L'abitacolo della nuova Opel Zafira
L’abitacolo della nuova Opel Zafira

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.