Monza: il GP d’Italia potrebbe essere salvo!

Dopo lunghi tira e molla, e tante voci su un rientro di Imola, sembra che Monza resterà nel calendario di Formula 1 fino al 2020

“Una mia stretta di mano vale più di qualsiasi contratto scritto”: è stata sempre questa una delle frasi che abbiamo sentito dire a Bernie Ecclestone, capo della Formula One Management che in questi giorni ha avuto diversi incontri con Angelo Sticchi Damiani, Ivan Capelli ed una rappresentanza della società che gestisce l’autodromo.

Dovessero persistere le condizioni annunciate da Angelo Damiani Sticchi, presidente ACI CSAI, Ivan Capelli, presidente dell’ACI Milano, e Flavio Briatore, Monza resterà nel calendario di Formula 1 fino al 2020, visto che proprio i vertici dell’ACI nazionale e dell’ACI responsabile dell’area che ospita il GP hanno annunciato che la copertura economica per un contratto quadriennale è garantita anche dall’aiuto della Regione Lombardia.

Le parti si sono incontrate a Montecarlo durante il weekend del GP e a più riprese hanno discusso del futuro del Gran Premio d’Italia, che ha rischiato di rimanere fuori dal calendario dopo il 2016.
Sembra che, una volta risolti i problemi societari che stanno affliggendo l’autodromo lombardo, la Regione potrà dare un aiuto economico e la nuova gestione dell’impianto dovrà aumentare gli introiti in misura tale da permettere una copertura quasi totale dell’obblighi contrattuali.

Approfondisci: Quanto costa ospitare un Gran Premio? Ecco la risposta!

Una volta scesi dallo yatch che ha ospitato il meeting, tutti i partecipanti all’incontro, ma soprattutto Sticchi Damiani ed Ecclestone, si sono salutati con una stretta di mano: alla stretta di mano che ha chiuso l’incontro con l’impegno a proseguire, adesso segue la parte formale con la stesura dei dettagli dell’accordo con i legali. Se tutto proseguirà senza intoppi, Monza potrà a breve annunciare il rinnovo anche per le stagioni dal 2017 al 2020.

Anche a gennaio il presidente dell’ACI aveva detto che le condizioni che salvare il GP si potevano creare e che, probabilmente, il GP d’Italia era salvo. QUI potete trovare tutti i dettagli in merito ai problemi che hanno creato la frattura tra Ecclestone e la SIAS.

Resta da sciogliere il nodo relativo alla tassa di ospitalità che, in via del tutto eccezionale, potrebbe rimanere fissa per tutta la durata del contratto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.